Madonna della Lettera Messina

La Madonna della Lettera

La Madonna della Lettera


La Madonnina del porto di Messina è una statua in bronzo dorato che raffigura la Madonna della Lettera, patrona della città.

L’opera fu eseguita dallo scultore Tore Calabrò, la sua fusione fu commissionata alla ditta Cerri di Milano, mentre il progetto del basamento fu affidato all’ingegnere Francesco Barbaro.
Il tutto per volere dell’arcivescovo di Messina Mons. Angelo Paino che la consacrò ufficialmente il 12 agosto del 1934 facendola illuminare dal Santo Padre del tempo Pio XI, direttamente da Castel Gandofo, per mezzo di una speciale apparecchiatura ideata per l’occasione da Guglielmo Marconi.
Restaurata dopo i danneggiamenti subiti durante il secondo conflitto mondiale, fu riaccesa sempre da Roma con lo stesso sistema, questa volta da Papa Pio XII il 14 agosto del 1947.
La statua, alta sette metri, si trova su di un globo in cima ad una stele votiva a pianta ottagonale di cemento armato rivestito in pietra trapanese posta sul bastione dell’antico Forte San Salvatore, nella punta della zona falcata portuale.

La Madonna della lettera benedice la città con la mano destra e con la sinistra tiene la Sacra Lettera inviata a Messina nel 42 d.C.
La parte più significativa della Lettera è riportata sul bastione che fa da basamento e recita: “Vos et ipsam civitatem benedicimus”.

La Madonna della Lettera

La Madonna della Lettera

Il 16 settembre del 1954, fu solennemente incoronata alla presenza di Mons. Ernesto Ruffini, cardinale di Palermo, mentre tutta la città in festa salutava l’evento facendo suonare le campane delle chiese, le sirene delle navi e rimbombare i cannoni del Forte San Salvatore su cui si erge; quel giorno ricorreva il 383° anniversario della partenza dal porto di Messina delle navi della flotta cristiana guidata da Don Giovanni D’Austria alla volta di Lepanto.
Per volere dell’arcivescovo di Messina Mons. Giovanni Marra, il 24 aprile 1998, fu collocato ai piedi della Madonna della lettera un orologio elettronico, che segnava l’attesa dell’arrivo del Giubileo del 29 giugno 2000.

Come raggiungere la Madonna della Lettera:

La Madonnina si trova nella zona falcata della città, nella parte di proprietà della Marina Militare, di fronte al centro storico.
Uscita autostradale consigliata Messina Boccetta.

Qui trovi indicazioni su come arrivare alla Madonnina:

Consulta la mappa

Leggi anche

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *